Cosa considerare per lanciare il proprio sito web aziendale

Ogni giorno, passiamo una buona parte del nostro tempo online, Facebook, Instagram, Snapchat. Buona parte delle nostre interazioni sociali, delle nostre scelte quotidiane e non vengono fatte con il supporto del web, è quindi logico che le imprese che vogliono avere successo al tempo della globalizzazione debbano avere una presenza fissa e costante sul web.

Ma cosa serve ad un’azienda per avere una presenza online che sia efficace?

Facciamo una piccola premessa, gli strumenti tecnici sono ormai alla portata di tutti, aprire una pagina Facebook per un’impresa è molto facile e non richiede investimenti particolarmente importanti.
Cosi come sono numerose le piattaforme che permettono la creazione di siti web anche ai non addetti ai lavori.

Quindi posso andare su Facebook e fare pubblicità alla mia azienda?

Prima di precipitarvi sui vostri social preferiti e cominciare a creare la vostra presenza online sono necessari alcuni accorgimenti che forse possono sembrare banali ma che senza prestare la dovuta attenzione possono ritorcersi contro il nostro brillante piano di marketing.
Quindi fermiamoci qualche secondo, e pensiamo cosa vogliamo comunicare? Cosa vogliamo dire ai nostri potenziali clienti?
Spesso e volentieri esplicitare la “Mission” dell’impresa non è sufficiente, e come chiunque parli delle proprie passioni l’imprenditore rischia di diventare inutilmente prolisso parlando della propria impresa.
Evidenziamo quindi pochi punti, chiari e precisi su cui basare la nostra comunicazione.

Blog o Sito?

Se parliamo poi di un blog o di un social, dove i nostri clienti hanno la possibilità di interagire con noi ricordiamoci sempre che la comunicazione è bilaterale. Non si può in nessun caso ignorare dei commenti o delle richieste solo perché non avvengono attraverso i canali convenzionali.
Una presenza costante e chiara porterà a ricevere dei feedback che ci permetteranno di apportare dei miglioramenti ai nostri prodotti o servizi. Le idee che vengono sviluppate dagli utilizzatori finali potrebbero essere spunti decisivi per portare al successo la nostra impresa.
Mentre un sito dall’impostazione più classica, limita la comunicazione bilaterale, ma può essere sfruttato per esempio per la vendita online.
Nota bene: questi due strumenti possono essere integrati con enormi vantaggi ed opportunità.

Come capire se funziona o meno?

Una volta deciso cosa dire e dove dirlo, come potete capire se sta funzionando o meno?
Esistono degli strumenti appositi detti Web Analytics, che esaminano ed analizzano i flussi di dati che derivano dal vostro sito, ed utilizzandoli in modo corretto potrete capire cosa migliorare o meno.

Riassumiamo quanto detto fino ad ora

1- Studiate un tipo di comunicazione chiara e precisa, inclusa in una web strategy di medio periodo.

2- Stabilite un budget adatto ad ottenere la visibilità online desiderata.

3- E’ importante realizzare un sito web efficace e adatto, e ricordate che la comunicazione la presenza online si DEVE evolvere nel corso del tempo. La staticità vi farà diventare anonimi.

4- Misurate i risultati delle vostre azioni online e se sbagliate correggetevi senza pregiudizi.

5- Accettate le critiche che arriveranno e usatele come spunto per migliorare.

6- Create sinergie con il vostro business offline, create eventi all’interno della vostra azienda, vi permetterà di farvi conoscere ed apprezzare per la vostra professionalità e non solo per il vostro bel sito.

7- SIATE VOI STESSI. Non cercate di farvi passare per chi non siete, questi trucchi vengono scoperti e sono disastrosi per la vostra web reputation.